Principalmente esistono due tipologie di viaggiatori nel settore del turismo. Il primo è il viaggiatore “on the road”, che nell’immaginario collettivo è l’autostoppista, ma che può essere semplicemente individuato nel turista che ama viaggiare senza programmare nulla, dormendo anche in luoghi di fortuna andando alla ricerca di alberghi e ristoranti. E poi c’è il turista “computer”, attento ad ogni singolo aspetto del viaggio, che preferisce prenotare dal trasferimento all’alloggio per il pernottamento, fino alla ristorazione. Indipendentemente dalla categoria a cui appartieni, non è detto che un viaggio debba costare un occhio della testa, poiché con piccoli accorgimenti è possibile risparmiare un bel po’ di euro. Ecco i consigli per risparmiare quando si viaggia per una vacanza economica ma divertente.
Se hai scelto di viaggiare in aereo, ti consiglio di prenotare il volo molti mesi prima del viaggio. Troverai offerte convenienti, e molto spesso sono disponibili delle promozioni con viaggio più albergo a prezzi decisamente economici. Cerca di evitare i weekend ed i giorni festivi, poiché i prezzi tendono a lievitare notevolmente in questi periodi. Una buona alternativa all’aereo è il treno, dove non avrai nessun limite di peso per il bagaglio. I treni interrail rappresentano una soluzione molto economica, e ti permettono di fare più tappe ad un prezzo molto contenuto.
Gli hotel hanno tutte le comodità: c’è la cameriera che rifà la stanza, colazione, pranzo e cena serviti, tv, wi-fi, ecc. Proprio per questo motivo però hanno dei costi più alti, quindi se hai un buono spirito di adattamento ti suggerisco di provare il campeggio. Sarà una bellissima esperienza a contatto con la natura, basterà scegliere un posto ben attrezzato per il campeggio e con tutti i servizi necessari. Un comodo fornellino a gas ti permetterà di risparmiare molti soldi sui pasti, senza la necessità di recarti nei ristoranti.
Lo sviluppo della tecnologia ha fatto da preludio allo sviluppo di nuove tipologie di turismo. Una di questa è l'”house sitting”, in cui scambierai la tua casa con un’altra persona senza spendere nulla per l’alloggio ed il pernottamento, con la possibilità di vivere come un abitante del posto. Hai paura di lasciare la tua casa ad uno sconosciuto? Timore legittimo, ma ormai si tratta di una pratica sempre più diffusa, ed esistono molti siti controllati e verificati che praticano l'”house sitting”, quindi potrai partire senza troppi problemi.
Altra pratica simile è il cosiddetto “coachsurfing”, una rete mondiale che vanta ben 900.000 membri. Il “coachsurfing” prevede di ospitare un viaggiatore, in modo da poter richiedere di essere ospitato quando ne hai la necessità. Per poter entrare in questa comunità devi avere come garante un altro membro, dopodiché una volta riconosciuto potrai ospitare ed essere ospitato tramite il “coachsurfing”. Evita le mete turistiche troppo affollate e quindi più dispendiose, nelle stesse zone esistono molti posti bellissimi ma poco conosciuti, e quindi più economici. Per organizzare la tua vacanza estiva ti consiglio mesi come luglio, settembre ed ottobre. Il clima è gradevole e non c’è il caos di agosto, questo ti permetterà di goderti la tua vacanza in tranquillità e di evitare lunghe file per visitare i luoghi di interesse