Così come una donna sceglie le sue nuove scarpe in base all’occasione, all’abito ed alle condizioni meteo previste in quel periodo, allo stesso modo per la nostra auto è necessario scegliere pneumatici adatti alle nostre esigenze di utilizzo del veicolo per garantire a tutti i passeggeri la massima sicurezza. Cerchiamo allora di capire come si sceglie uno pneumatico nuovo per la propria auto e come leggere l’etichetta che vi troviamo apposta sopra al momento dell’acquisto.

Partiamo da una premessa fondamentale: a ciascun veicolo la sua gomma. Sul sito pneumatici.it trovate informazioni importanti. Al di là delle possibili tipologie di pneumatico acquistabile (da neve, per la pioggia, estivo, 4×4 e così via), l’aspetto imprescindibile cui prestare la massima attenzione riguarda la sua grandezza. Questa viene dichiarata sul libretto di circolazione dalla stessa casa costruttrice del veicolo ma è possibile risalire a questa informazione anche consultando i siti Web ufficiali delle case automobilistiche inserendo modello ed anno di fabbricazione della propria auto.

Questo dato così importante è espresso in questa forma (ovviamente si tratta di un esempio poiché i numeri cambiano a seconda del veicolo): 215 / 40 R 15. Cosa vuol dire questa serie alfanumerica? Nulla di complicato: 215 sta per i millimetri di larghezza della ruota, 40 per il rapporto tra larghezza ed altezza mentre la lettera “R” indica il radiale e l’ultimo numero, nel nostro caso 15, stabilisce la grandezza espressa in pollici del diametro del cerchio.

Rispettando le dimensioni suggerite dalla casa produttrice dell’auto è possibile garantirsi prestazioni elevate del veicolo e soprattutto maggiore sicurezza alla guida. Ma non è tutto: quando acquistiamo degli pneumatici nuovi, sul fianco di ciascuno di essi troviamo un’etichetta, obbligatoria ormai dal 2012. Anche questa può fornirci utilissime informazioni sullo pneumatico che ci accingiamo ad acquistare, evitandoci brutte sorprese nel tempo.

Tale etichetta riporta tre voci. La prima, con il simbolo di una pompa di benzina, di una ruota e di una lettera da A a G, rappresenta la resistenza al rotolamento dello pneumatico. Minore sarà tale resistenza, minore sarà il consumo di carburante del veicolo e la lettera A rappresenta la minor resistenza possibile al rotolamento mentre, andando avanti sino alla lettera G, arriviamo alla resistenza maggiore.

Altro simbolo, quello della nuvola con le gocce, si accompagna ad una lettera da A a G: in questo caso si tratta dell’aderenza sul bagnato dove A indica massima aderenza e via via le altre lettere sino alla G un’aderenza sempre minore.

L’ultimo simbolo, composto da tre archi, indica la rumorosità dello pneumatico: anche in questo caso la regola alla base va dalla minore alla maggiore possibile.