IL 5 PER MILLE: COS’E’ E COME FUNZIONA

Il 5 per mille è uno strumento fiscale predisposto dalla legge dello Stato per sostenere organizzazioni non lucrative o anche definite non profit. Il 5 per mille nacque nel 2006 a titolo sperimentale e venne poi successivamente confermato. La normativa che ne istituisce e regolamenta le caratteristiche principali, è stata introdotta dal legislatore dello Stato per destinare una parte dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) a soggetti giuridici non profit (c.d. enti non profit) che rientrano in determinate categorie.

A QUALI ENTI NON PROFIT SI PUO’ DESTINARE IL 5 PER MILLE

I destinatari del 5 per mille dell’IRPEF sono rappresentati in modo esclusivo dalle organizzazioni non lucrative di volontariato nonché dalle altre associazioni di promozione sociale.
Tra le diverse categorie di soggetti non profit riscontriamo anche le associazioni sportive dilettantistiche e quelle riconosciute che svolgono il loro settore di attività negli ambiti individuati dalla legge, nonché le associazioni e le fondazioni che sostengono attività sociali svolte presso il proprio Comune di residenza.

Tra le categorie di beneficiari a cui è possibile devolvere il 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche troviamo gli enti che operano nei seguenti settori della scienza, della sanità e del volontariato:

– sostegno e finanziamento di Onlus, di associazioni di promozione sociale, di volontariato e di altre associazioni e fondazioni riconosciute;
– sostegno e finanziamento di università;
– sostegno e finanziamento della ricerca scientifica;
– sostegno e finanziamento della ricerca sanitaria.

COME DONARE IL 5 PER MILLE

La scelta del soggetto beneficiario del 5 per mille deve essere fatta in sede di dichiarazione dei redditi seguendo alcune regole precise.
Il 5 per mille può essere dichiarato dal contribuente in diversi modelli fiscali, in primis nel modello 730, precompilato e non, ma anche nel modello Unico persone fisiche o ancora nella certificazione unica.

In sede di redazione del modello 730 si dovrà compilare l’apposita sezione intitolata ‘’ Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’IRPEF’’.
In tale sezione si dovrà altresì provvedere all’inserimento del codice fiscale del soggetto beneficiario di tale finanziamento. Il modello andrà poi firmato dal dichiarante.

Procedimento analogo si dovrà seguire nella compilazione della certificazione unica, nella quale è egualmente presente la sezione con le medesime caratteristiche di quella vista per il modello 730.

L’unica nota distintiva tra i due modelli fiscali è il colore, grigio per la certificazione unica e arancione per il modello 730. Quanto alla compilazione del Modello Unico persone fisiche l’unica nota distintiva con i modelli fiscali sopra esaminati riguarda la collocazione nella stessa pagina degli schemi per la donazione sia dell’8 per mille che del 5 per mille. Non vi sono tuttavia differenze sostanziali per la compilazione della sezione 5 per mille rispetto ai modelli analizzati sopra.

CONSIGLI UTILI PER LA COMPILAZIONE

Durante la compilazione dei modelli fiscali sopra individuati si dovrà necessariamente inserire il codice fiscale del soggetto individuato come beneficiario del nostro finanziamento di sostegno. Nel caso in cui non si dovesse conoscere il codice fiscale dell’ente non profit da noi scelto si potrà consultare facilmente il sito dell’Agenzia delle Entrate.
Sul sito sono infatti presenti gli elenchi delle associazioni e degli altri soggetti non profit che possono risultare beneficiari del 5 per mille, con a fianco l’indicazione del relativo codice fiscale.

Una volta che avrete scelto il soggetto beneficiario della donazione del vostro 5 per mille non sarà possibile modificare tale scelta.
Quanto al termine per presentare la vostra scelta del 5 per mille, questo viene naturalmente a coincidere con i termini per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi.
La donazione del 5 per mille è una scelta giusta che non comporta alcuna spesa aggiuntiva per il dichiarante e che contribuisce al sostegno del progresso, della ricerca e del volontariato in Italia.

COME DONARE IL TUO 5 PER MILLE ALL’AIRC

In sede di compilazione del tuo modello fiscale, ricordati di inserire, nella sezione dedicata al 5 per mille, il codice fiscale dell’associazione per sostenere i progetti di ricerca nella lotta contro il cancro, sviluppati e sostenuti dall’ AIRC per rendere il cancro sempre più curabile.
Il codice fiscale di AIRC è 80051890152.