Il ricovero in un centro di riabilitazione per il trattamento del linfedema è senza alcun dubbio consigliabile. Con la richiesta del proprio medico curante non è difficile accedere ad un percorso riabilitativo di questo tipo, dato che c’è in Italia una struttura in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale: il centro riabilitazione arco di trento.

Anche se l’accesso ad un ricovero per intraprendere un percorso di riabilitazione non è complesso, molte persone hanno paura che l’esperienza potrebbe non essere delle migliori e lasciano quindi cadere questa idea. La paura è che una clinica per la riabilitazione possa essere fredda, asettica, incentrata solo ed esclusivamente sulla malattia e non sui reali bisogni del paziente. Il centro di riabilitazione Arco di Trento non è affatto così, una struttura che risulta anzi empatica nei confronti dei pazienti, che una volta ricoverati lì si sentono dei veri protagonisti, coccolati e seguiti al meglio.
Questo centro offre ai pazienti la possibilità di ottenere una risoluzione del loro problema nel giro di poche settimane appena, attraverso visite, massaggi linfodrenanti, attività fisica, alimentazione sana e genuina, esercizi in piscina. Ma non è tutto. Durante la degenza il paziente non viene semplicemente forzato a fare tutte queste attività e ad incontrare gli specialisti, ma viene accompagnato nella comprensione di quanto ognuna di queste attività sia importante. Il paziente deve diventare consapevole infatti di quali sono gli atteggiamenti che deve modificare, al fine di riuscire, fuori dalla clinica, a mantenere i risultati che riesce ad ottenere con il trattamento e al fine di riuscire a prevenire la ricaduta in questo tipo di problema.
Il paziente può incontrare anche lo psicoterapeuta, cosa questa che consente di non perdere mai la propria personale bussola e di affrontare i cambiamenti che è bene fare nella propria vita davvero al meglio. Il team di medici, infermieri e della altre figure professionali presenti è empatico, pronto alla totale comprensione del paziente e dei suoi bisogni. Grazie a questa empatia si instaurano dialoghi fertili che portano alla comprensione di ciò che il paziente troverà non appena tornerà a casa. In questo modo è possibile dare consigli e indicazioni su come migliorare la qualità della vita nei propri ambienti personali e anche in relazione alla propria attività lavorativa e ai propri rapporti interpersonali.
Possiamo assicurarvi che trovare un clima di questa tipologia in un centro di riabilitazione non è affatto semplice ed è anche per questo motivo, oltre che per l’eccellenza delle cure mediche che è possibile ottenere, che il centro Arco di Trento è così meraviglioso, assolutamente quindi da prendere in considerazione dalle persone che soffrono di linfedema. Come è facile capire da queste nostre considerazioni, non è necessario avere paura di essere ricoverati in un centro di riabilitazione per il linfedema, una paura del tutto irrazionale, che non ha senso di esistere, che deve assolutamente essere eliminata alla radice. Eliminando questa paura, facendosi ricoverare e affidandosi del tutto alle mani dei medici della struttura, si ha la possibilità non solo di risolvere il problema ma anche di evitare che possa tornare in futuro, che è altrettanto importante, non sembra anche a voi?